DELTA E DINTORNI

Da una ricerca dell’Architetto Diego Maestri, risulta già evidente che tra il XV-XVII secolo il Porto di Volano era già presente sulle carte topografiche di allora. Il Porto di Volano prese il nome dell’omonimo fiume che ai tempi era il ramo più grande ed importante del grande fiume Po.

La Torre ex Finanza di Volano (a pochi metri dal nostro Porto) struttura dominatrice del circostante territorio, fino agli anni 1960 fungeva come dogana, dove venivano compilati i moduli di transito che permettevano alle imbarcazioni di allora di trasportare le merci verso l’Istria.

Nelle vicinanze a pochi km, solo per citarne alcuni, potete visitare l’Abbazia di Pomposa, uno dei complessi monastici più importanti d’Italia, sorta prima del 1000 su piccole isole tra il Po di Goro, il Po di Volano ed il mare, la splendida Comacchio, una piccola Venezia col suo caratteristico Trepponti, il castello di Mesola (delizia estense) edificato a partire dall’anno 1578 da Alfonso II d’Este, ultimo Duca di Ferrara, ed infine ovviamente la natura ed i paesaggi del Parco del Delta del Po.